Partire da sola VS viaggio tra amiche

article-photo-591
profile-photo-18943

Le opinioni espresse nella presente pubblicazione sono quelle dell'autore/autrice

Rifletti.
Indugi.
Valuti.

Ma niente da fare, non riesci a deciderti!

Due giorni fa, le tue amiche ti hanno proposto di partire in vacanza per staccare e godersi delle belle giornate insieme.

Le vostre vite frenetiche non vi permettono di riunirvi per passare del tempo insieme, quindi questa sarebbe un’ottima opportunità per ritrovarsi.

D’altro canto, hai da sempre la voglia di partire da sola e concederti un po’ di relax … e poi, é pur vero che chi vive in armonia con se stesso, vive in armonia con l’universo.

Una vacanza in solitaria è quindi l’occasione perfetta per dedicare del tempo solo e soltanto a te stessa.

Ed ecco il bivio!

Tanto più che hai un’unica settimana di ferie e che bisognerebbe sfruttarla al massimo.

Tranquilla, ho una buona notizia per te: sono qui per aiutarti.

Ti aiuterò a valutare i pro e i contro di un viaggio tra amiche e di un viaggio in solitaria… ed alla fine si deciderà il vincitore del duello!

Premetto fin da subito, che potrei non essere totalmente oggettiva, diciamo che ho una leggera preferenza per uno dei due modi di viaggiare, lascio a te scoprire verso quale tendo…

Primo round: organizzarsi da sola VS organizzarsi per un viaggio tra amiche


organizzarsi con le compagne di viaggio
organizzarsi con le compagne di viaggio

Ah, i preparativi di viaggio…

Scegliere la destinazione, leggere le guide, stabilire il budget… sono fasi fondamentali per organizzare al meglio la propria vacanza.

Ho sempre pensato che l’organizzazione sia entusiasmante quasi quanto il viaggio stesso.
È in quel momento che iniziamo a fantasticare, a proiettarci già sul posto ed a immaginare le incredibili avventure che ci aspettano.

Ma questo significa anche fare i conti con le diverse scelte logistiche di un viaggio, soprattutto se si parte con le amiche.

  • La scelta della destinazione

Viaggio tra amiche: è sempre una tappa tortuosa. Da un lato, Giulia non vuole stare sotto al sole, e dall’altra, Carla preferisce le escursioni in montagna…

Tanti saluti al tuo sogno di visitare il Marocco e attraversare il deserto. E’ un vero peccato, soprattutto sapendo che Patricia consiglia con tanto entusiasmo alle viaggiatrici la scoperta di questa meta fantastica…

Concedersi una pausa rilassante in Marocco
Concedersi una pausa rilassante in Marocco

Viaggio in solitaria: un viaggio è un momento speciale, è la pausa che stavi aspettando, il mondo si ferma e tu puoi finalmente fuggire dalla tua vita frenetica.

Ogni giorno scendiamo a compromessi talmente spesso che non è il caso di farlo anche per le nostre vacanze.

A pensarci bene, se viaggi da sola, la destinazione dipende unicamente da te e dai tuoi sogni.

Allora, dicevamo Marocco?

  • La (spinosa) questione del budget

Viaggio tra amiche: “Buoni confini fanno buoni vicini”, siamo tutte d’accordo?

Non è per niente facile concordare il budget. Ognuno di noi guarda il proprio portafoglio: alcuni preferiscono svuotarlo per fare più attività possibili, altri non amano aprirlo proprio.

Già a questo punto, il viaggio prende una piega diversa rispetto a quel che immaginavi. Avete dovuto scegliere una meta che andasse a genio a tutte, e adesso, affinché tutte partecipino alle stesse attività, non puoi neanche goderti il viaggio come vorresti facendo ciò che desideri.

Inoltre, potresti essere delusa dalle attività proposte dalle tue amiche che potrebbero avere un'idea diversa di cosa significhi "passare del tempo tra amiche".

Viaggio in solitaria: partire da sola significa utilizzare i propri soldi come si vuole, che sia per appagare i desideri personali o fare un viaggio essenziale.
Siamo libere di scegliere.

Ti vuoi concedere un piatto di lusso in un ristorante di classe? Oppure preferisci resistere con un panino per non sforare il budget?

A te la scelta.

  • La tabella di marcia

Viaggio tra amiche: Ding! Ding! Ding!
Il telefono non smette di suonare a forza di ricevere messaggi.

Il motivo è uno solo: ognuno dice la propria, scaglia le proprie idee e proposte. A colpi di “Vorrei fare…” alternati dai “ Questo non mi va!”, le conversazioni del gruppo scatenano il caos e ben presto ci si disperde. 

E adesso?
Chi si occupa di prenotare i posti sul bus? Chi controlla gli orari dei treni? Chi si informa sulle varie attività?
Ci pensa lei… e se sei fortunata, quella “lei” non sei tu.

Mi torna in mente il ricordo di quando siamo partite io e le mie amiche a Barcellona. Con la scusa che studio turismo e che ho già vissuto in Spagna, mi è stato (gentilmente) attribuito il ruolo di organizzatrice. 
Fra le varie divergenze, esigenze e gusti personali… la preparazione è stata estremamente faticosa, nonostante il mio obiettivo fosse concedermi una pausa e prendermi del tempo per me stessa.

Ero stressata perché volevo soddisfare le esigenze di tutti… ma le mie non lo erano.

Viaggiare in solitaria: La pace. 
No, non ti stai sbagliando, il telefono è acceso e funzionante. Nessuno squillo o vibrazione. Soltanto il suono della tranquillità di chi organizza il proprio programma di viaggio in tutta autonomia.

Puoi preparare il tuo road trip in perfetta serenità.

Il vincitore di questo primo round è… IL VIAGGIO IN SOLITARIA!

Partire con le amiche offre svariati vantaggi, certo, ma partire da sola ti assicura un’organizzazione serena, dedicata a te stessa e rivolta alle tue aspettative.
Finalmente potrai vedere il Marocco!
Rispettare il tuo budget!
E, dulcis in fundo… la vibrazione del tuo telefono non ti distrarrà dal tuo viaggio.

Come spesso accade, si creano dei miti quando si immagina un viaggio tra amiche.

Secondo round: arrivate a destinazione


Durante il viaggio
Durante il viaggio

Finalmente il momento è giunto: sei in partenza per la tua vacanza!

Sarebbe un peccato se qualcosa andasse storto e ti rovinasse il viaggio che tanto aspettavi…

Soffermiamoci un attimo per confrontare i due scenari con delle compagne di viaggio e in solitaria.

  • Sorpresa!

Viaggio tra amiche: ti stai chiedendo come potrebbe andare arrivate sul posto? Beh, questo dipende dalle tue amiche.

Se le conosci bene, non ci saranno spiacevoli sorprese.

Tuttavia, partire con delle amiche non troppo strette, talvolta può riservare qualche imprevisto. Non possiamo aspettarci di conoscere le persone che frequentiamo raramente.

Sono partita a Cassis (che tralaltro è una città perfetta per viaggiare a basso costo in Francia), insieme a Stéphanie, una simpatica ragazza che frequentavo spesso all’università.

Fino ad allora ignoravo il terribile segreto che nascondeva… Stéphanie russa come un trattore.

Ti posso assicurare che passare cinque notti, condividendo il letto…non è stato affatto facile.

Viaggio in solitaria: un comodo e grande letto, unicamente per se stessa e, soprattutto, nessuna brutta sorpresa.

Quanto è bello vivere con se stessi.

  • La scoperta della meta

Viaggio tra amiche: creare e condividere dei ricordi con le nostre amiche mentre scopriamo uno scenario tutto nuovo, può essere un'esperienza molto piacevole. E’ un'occasione per confrontarci sulle nostre sensazioni e riflettere sulle scoperte appena fatte.

Ma fai attenzione al rovescio della medaglia: osservare troppo ciò che ci circonda potrebbe farci dimenticare di vivere appieno l’esperienza.

Ho visitato la Spagna con le mie amiche, ma sono riuscita a cogliere il suo fascino, la bellezza dei suoi monumenti ed il gusto delle sue prelibatezze, soltanto quando ci sono stata da sola. Un po’ come Amélie durante il suo viaggio tra amiche in Bulgaria…

In quell’occasione, ho realmente compreso la natura di quel paese, la sua cultura e i suoi valori.

Viaggio in solitaria: quando si parte da sole, si ha il tempo di immergersi interamente nell’atmosfera del paese, proprio come un bel bagno caldo.

E per fare ciò, la strada migliore è scegliere il metodo di couchsurfing più adatto a sé.

Dormire da un abitante del posto è un'eccellente soluzione per scoprire la realtà locale.

  • Fare nuove amicizie

Viaggio tra amiche: …non capita molto spesso.

Personalmente, quando sono in viaggio con le mie amiche, tendo a passare del tempo con loro per discutere e scambiare le idee. Il nostro legame, di solito, ne esce rinforzato.

Però, incontrare altre persone è più difficile perché, giustamente, rimango con le persone che conosco e finisco per non espormi a chi non conosco.

Incontrare e condividere
Incontrare e condividere

Viaggio in solitaria: quando sono da sola in viaggio, ho più tempo per potermi interessare agli altri, a coloro che non conosco (ancora).

Ti avrei raccontato un altro episodio avvenuto in Spagna, ma non voglio sembrarti un disco rotto, quindi stavolta ti porto in Germania.

Ho avuto modo di fare un viaggio tra amiche a Berlino. Un viaggio stupendo, davvero, l’unica pecca è che siamo rimaste sempre fra di noi. L’anno seguente, durante un viaggio in solitaria a Monaco, ho incontrato una ragazza finlandese. Abbiamo legato fin da subito e ad oggi, dopo due anni, continua ad essere una delle mie amiche più care.

Col tempo ho realizzato quante opportunità di conoscere delle persone fantastiche ho perso a furia di voler stare con le mie amiche…

A proposito, hai mai pensato di ospitare da te una viaggiatrice in solitaria?
Dopo tutto, anche restando a casa si possono fare nuove amicizie.

  • La gestione del tempo

Viaggio tra amiche: la tua migliore amica ha deciso di invitare una sua amica. 
Come si suol dire: più si è, meglio è...no?

C’è soltanto un piccolo problema, tu e questa amica che si è aggiunta, non andate d’accordo.
Non tutti possono essere amici di tutti, è normale. 

Certo è però, che se, durante delle lunghe giornate, dovete condividere le stesse strade, le stesse visite e la stessa camera, la situazione diventa piuttosto seccante.

E così, ti ritrovi incastrata in un viaggio con una persona che non ti piace.

Diciamo che c’è un aspetto positivo: la vacanza non passerà in fretta visto che avrai l’impressione che il tempo scorra più lentamente.

Viaggio in solitaria: sarai tu stessa a gestire il tuo tempo come più ti piace. Se incontri delle persone piacevoli, sarai libera di approfondire la conoscenza; se invece preferisci passare del tempo per conto tuo, è più facile allontanarsi e godersi il percorso in totale libertà.

Il vincitore di questo secondo round è…. IL VIAGGIO IN SOLITARIA!

Se cerchi un'esperienza autentica, non posso che consigliarti di partire da sola… non bisogna aver paura, viaggiare da sola quando si è donna è più facile di quel che si creda.

Terzo round: il ritorno a casa


Una cosa è certa, che tu sia partita da sola o in compagnia, tornerai a casa con un sacco di bei ricordi. 

L’aspetto più bello del viaggio tra amiche è che quando torniamo nel nostro quotidiano, quelle esperienze vissute le conserviamo per sempre.

  • Esperienze di viaggio

Viaggio tra amiche: sono certa che avrai un infinità di storie divertenti da raccontare di quella volta che siete partite per un’escursione sull’Etna. 

Viaggiare in gruppo è sempre fonte di ricordi che al vostro ritorno faranno ridere i vostri amici.

Viaggio in solitaria: alla cena cena di famiglia “allora, questo viaggio da sola?

Beh…è stato un susseguirsi di emozioni intense mentre visitavi il suk di Marrakech!

Certo, perché un viaggio in solitaria ti farà scoprire molto su te stessa, sul tuo potenziale e sulle tue vere capacità. Puoi essere un'ispirazione per gli altri e la forza che tirerai fuori lascerà tutti a bocca aperta.

Direi piuttosto che un viaggio fra amiche ti farà divertire, mentre un viaggio in solitaria di farà crescere.

  • Esperienze di viaggio

Viaggio tra amiche: al ritorno da un viaggio di gruppo, i tuoi ricordi saranno molto sfoltiti. Quello che racconterete sarà il riflesso delle vostre vacanze tra amiche, di quello che avete fatto tra di voi per divertirvi. 

Tutto ciò senza tuttavia aver scoperto la vostra destinazione, quello che possiamo definire come delle vacanze turistiche. 

Viaggio in solitaria: partire da sola ti regalerà dei ricordi di pura autenticità che condividerai con le persone incontrate sul tuo cammino, assaporando la realtà del posto, proprio come una vera viaggiatrice.

  • La forza dei ricordi

Viaggio tra amiche: non ci si può sbagliare nel dire che una vacanza tra amiche crea una memoria comune.

A tutti è successo almeno una volta di tornare indietro nei ricordi durante una cena con gli amici accennando un sorriso di nostalgia.

Una cosa è certa, quando si parte con delle compagne di viaggio, i ricordi che condividiamo ci uniscono.

Viaggio in solitaria:  non so tu, ma io ho sempre considerato i miei ricordi come un angolo speciale nel mio piccolo giardino segreto. Una porzione interamente dedicata alla coltura di tutti quegli avvenimenti che voglio tenere con me e di cui mi prendo cura perché mi confortano nei momenti difficili.

E ti posso assicurare che i ricordi che ho seminato viaggiando da sola fioriscono ancora più rigogliosi. Il segreto è che appartengono soltanto a me stessa ed io sono l'unica a poterne cogliere la bellezza.

Gli altri non possono capire quello che hai vissuto in prima persona. Il mio ricordo germoglia sotto questa unicità. 

Nell’era della costante condivisione con il resto del mondo attraverso i social network, il sapore delle nostre esperienze personali diventa particolarmente prezioso.

Il vincitore del terzo round, ancora una volta, è … IL VIAGGIO IN SOLITARIA!

Si aggiudica questo match il viaggio in solitaria che ha messo al tappeto le care compagne di viaggio…

Viva il viaggio in solitaria
Viva il viaggio in solitaria

Non mancate al prossimo incontro dove si sfideranno senza esclusione di colpi: dormire in hotel VS dormire da un abitante del posto!

Penso che ormai l’avrai capito: ho una leggerissima tendenza per i viaggi in solitaria (ah si? non l’avrei mai detto!).

Non rinuncio però al piacere di viaggiare tra ragazze. Sono partita spessissimo in vacanza con le amiche e conservo ancora oggi degli splendidi ricordi, nonostante i vari intoppi…

Come quella volta in cui durante la traversata del Mediterraneo, cercavamo di dormire ma un camionista polacco russava talmente forte che non siamo riuscite a chiudere occhio, così una mia amica l’ha minacciato di chiamare la polizia (temevo che Stéphanie mi avesse seguito fino in Grecia!)

Ma ci sarà l’occasione di raccontarti questa storia in un altro articolo.

Ricorda però che viaggiare da sola aggiunge quel qualcosa in più che può rendere l’esperienza del tuo viaggio unica e costruttiva.

Non posso far altro che incoraggiarti a mettere lo zaino in spalla e partire da sola, soprattutto se non ne hai ancora avuto l’occasione.

Allora, dopo aver letto tutti questi aneddoti, quale risposta darai alle tue amiche di viaggio?



Traduzione dal francese a cura di Luca Rullo 

AVVENTURA| ITINERARIO| VIAGGIO
Ti piace questo articolo? Condividilo:

Articoli consigliati

Torna al blog